TRATTAMENTI PARODONTALI

In alcuni casi, soprattutto se l'igiene della bocca viene trascurato o non viene eseguito nella maniera corretta, le gengive ed i tessuti che sostengono il dente possono andare incontro a lesioni capaci di condurre anche a situazioni piuttosto gravi in cui i denti possono risultare pian piano sempre più mobili.

In queste situazioni, oltre alle metodiche di igiene orale professionale solitamente utilizzate, possono essere necessarie ulteriori terapie.

DOMANDE FREQUENTI

DOTTORE IO FUMO E SONO DIABETICO. MIO PADRE FUMA MOLTO E MI HA RACCONTATO DI AVER PERSO I DENTI A CAUSA DELLA "PIORREA". CORRO ANCHE IO QUESTO RISCHIO?

Quella che una volta veniva comunemente definita tra i pazienti come "piorrea" prende in realtà il nome di malattia parodontale. 

Purtroppo è ormai chiaro che sia il fumo che il diabete hanno un ruolo determinante nell'aggravare questa patologia. Se in un diabetico fumatore si riscontra la malattia parodontale, oltre alla riduzione o cessazione del fumo ed al controllo dei valori glicemici, risulta fondamentale instaurare un trattamento parodontale ed un mantenimento con controlli ad intervalli regolari. Le più recenti evidenze hanno ipotizzato un rapporto bidirezionale tra la malattia parodontale ed il diabete. Sembrerebbe infatti che il controllo della malattia parodontale favorisca il controllo del diabete e viceversa.

DOTTORE PER RISANARE LE MIE GENGIVE DEVO PER FORZA SOTTOPORMI A TRATTAMENTI CHIRURGICI?

Grazie ai mezzi e alle conoscenze oggi a nostra disposizione fortunatamente moltissimi casi possono essere risolti o avere miglioramenti significativi anche solamente attraverso terapie NON chirurgiche. Tuttavia nelle zone dove la malattia parodontale è avanzata o ha creato difetti particolari potrebbe essere necessaria anche una terapia chirurgica.

DOTTORE ALCUNI DENTI INIZIANO A MUOVERSI. SONO SICURAMENTE CONDANNATO A PERDERLI TUTTI?

Assolutamente no. La possibilità di ripristinare la salute gengivale e quindi di mantenere il più a lungo possibile nella bocca i propri denti naturali è alta se la malattia parodontale viene intercettata precocemente. Ogni paziente dovrebbe sottoporsi il prima possibile ad un controllo della bocca sin dai primi sintomi. Se il paziente dovesse ad esempio notare sanguinamenti, denti che diventano mobili o retrazioni delle proprie gengive dovrebbe sempre sottoporsi ad una visita di controllo odontoiatrica.

Strumenti dentali in tasca